Manuela Donghi

Manuela Donghi – giornalista professionista, una laurea in lettere moderne con indirizzo linguistica italiana, ha lavorato per importanti emittenti televisive alla conduzione di tg, programmi di informazione, attualità e politica (Odeon tv, Class Cnbc, Mediolanum Channel) ed è spesso ospite di programmi come “di Martedì” su La7 e “Quarta repubblica” su Rete4. Manuela Donghi attualmente è uno dei volti del canale televisivo di economia e finanza Le Fonti TV ed è la voce di “Pane al pane”, talk politico in onda su Radio Lombardia. Manuela Donghi ha pubblicato due romanzi, entrambi editi da Ladolfi Editore: nel 2016 “Visto con i tuoi occhi“, un viaggio nel mondo parallelo dei malati di alzheimer, che ha avuto un ottimo riscontro di pubblico e critica, soprattutto per la sua finalità sociale: parte del ricavato della vendita del libro viene devoluto all’Associazione Amici del Centro Dino Ferrari per contribuire alla ricerca sulla malattia di alzheimer per la quale non esiste ancora una cura. A febbraio 2018, invece, è stato pubblicato “Le cose capitano“, romanzo introspettivo che fa luce su piccoli grandi dilemmi della vita: l’amore, il tradimento, il destino, il cambiamento. Manuela Donghi ha una lunga esperienza come presentatrice e moderatrice di eventi live.

Market Star – dicembre 2019

Mercati di fine anno: cosa ci ha riservato l’anno appena trascorso e cosa ci aspetta per i prossimi mesi

Neuroscienze e business: spieghiamo il legame

Protezione e investimenti, un binomio sempre più correlato alla vita di ciascuno.

Vittorio Feltri: “voto ai 16enni? Ma se non sanno nemmeno leggere il giornale…”

Vittorio Feltri attacca i giovani che non sarebbero in grado di comprendere i giornali.

Vittorio Feltri: “L’antifascismo senza fascisti mi fa ridere”

Tutti si proclamano antifascisti, ma non è difficile visto che i fascisti non esistono più. Se andiamo a vedere gli ultimi risultati elettorali, CasaPound, che è l’unica formazione fascista che abbiamo in Italia, ha preso lo 0,4%. Quindi non possiamo dire che è una formazione minacciosa, anzi è inesistente. Quindi tutto questo sforzo per essere antifascisti in assenza di nemico mi fa ridere.

Vittorio Feltri: “Ricevo piu’ insulti io di Liliana Segre”

Spiace moltissimo che una signora di 90 anni come Liliana Segre, che ha subito quello che ha subito, venga insultata. Però non è vero che sono 200 insulti al giorno ma semmai 200 all’anno, quindi non mi sembra una manifestazione così grave. Certo, i cretini ci sono sempre, soprattutto sui social che ormai sono palestre libere dove ciascuno dice la propria stupidaggine e viene preso sul serio. Quanti insulti ricevo io? Il più generoso dice che devo morire, ma io me ne sbatto totalmente. Io non fingo indifferenza, io sono indifferente.

Vittorio Feltri: “a Greta Thunberg darei due ceffoni per rispedirla a scuola”

Se avessi una figlia come Greta un paio di ceffoni glieli darei per rimandarla a scuola perchè lei non va a scuola e chi non va a scuola non può arrogarsi il diritto di fare la professoressina. Un tempo la mortalità infantile era molto alta e l’età media era 50 anni. Oggi si vive molto più a lungo, io stesso ho 76 anni e lavoro come quando ne avevo 40, pur avendo fumato e bevuto. Se l’inquinamento avesse fatto tutti i danni che si descrivono, dovevamo stare peggio rispetto a 50 anni fa invece stiamo molto meglio. Quindi è la prova che sono tutte fesserie quelle che dicono i cretini ecologisti.

Vittorio Feltri: “vecchia sarà Lilli Gruber che e’ in menopausa da 20 anni”

Libero ha pubblicato un articolo su Lilli Gruber scritto da una donna, Costanza Cavalli. Siccome la Gruber sa parlare ma non sa leggere ha pensato che lo avessi scritto io, nonostante ci fosse una firma corpo 14, quindi o è cieca o non capisce quello che legge. Lei mi ha attaccato in modo sessista dicendo che sono in andropausa grave, ignorando che l’andropausa non è una patologia ma un fatto naturale che vivono tutti quelli che hanno la fortuna di invecchiare perchè l’unico modo per non invecchiare è morire giovani e io questa scelta non l’ho fatta. E le donne, dal canto loro, hanno la menopausa. Ma siccome lei è in menopausa da 20 anni non può dare a me del malato di andropausa. Io ho risposto in modo sessista ma è stata lei a offendere me immotivatamente visto che non ero io l’autore dell’articolo.

Market Star – novembre 2019

La puntata è stata  dedicata alla sesta edizione della Morningstar Investment Conference organizzata ogni anno da Morningstar Italy con la partecipazione di accademici, gestori, strategist ed economisti di fama internazionale.

Scroll to top