What About Politics

Gianluigi Nuzzi: “Offerte dimezzate e affitti a canone zero: la ricchezza della chiesa si è erosa”

“La ricchezza della Chiesa si è erosa. Il patrimonio immobiliare, le case vengono affittate tra il 20% e il 70% in meno, per una parte, circa il 15% viene affittato a canone zero, una parte a canone agevolato, una parte viene data ad amici degli amici. Quindi le case non riescono più a dare redditività. L’obolo di San Pietro rispetto ai 90-100 milioni degli anni d’oro, oggi si aggira tra i 50-60 milioni di euro l’anno, quindi si è fortemente ristretto. A tutto questo, dobbiamo aggiungere la mancanza dei criteri di trasparenza e modernità nella gestione dei patrimoni. Addirittura c’è un report fatto pervenire a Bergoglio dove si dice che i numeri vengono copiati a mano. E questo dà l’idea di un mondo che non è al passo coi tempi”.

Gianluigi Nuzzi: “La paura piu’ grande di Papa Francesco? Non garantire le pensioni”

“C’è un incontro importantissimo il 14 maggio 2018, quando Papa Francesco riceve il cardinale Marx e altri esperti delle finanze, i suoi consiglieri più vicini che prospettano il rischio di default. In quella riunione drammatica, il Papa si preoccupa sopra ogni cosa dei dipendenti, dicendo che la priorità è assicurare la pensione a tutti, in nome della dottrina sociale della Chiesa. Il Vaticano non è una società quotata in borsa, non si possono fare degli scivoli o se ci sono 2000 esuberi, mandarli via. Il Papa si preoccupa anche perchè il fondo pensioni del Vaticano ha un deficit tra i 400 e i 600 milioni di euro, a seconda delle stime. Per invertire la tendenza viene creata questa unità di crisi che si è data tempo fino al 2030 per sanare i conti”.

Gianluigi Nuzzi: “Benedetto XVI ha vietato ai preti la massoneria”

“In Giudizio Universale vengono descritti dei mondi oscuri che cercano con le unghie e con i denti di conservare ancora il potere. In merito a questo, vorrei ricordare che Benedetto XVI pochi mesi prima della sua rinuncia aveva firmato un documento nel quale vietava espressamente l’appartenenza alla massoneria da parte dei sacerdoti perché incompatibile con il Vangelo. Questo è un punto lasciato sottotraccia e che invece è molto importante per capire certe dinamiche”.

Scroll to top