Matteo Salvini, il nuovo mostro. Sanremo disgustoso. Sala e il fumo? Smetta di rompere le balle

Vittorio Feltri commenta: “In Emilia Romagna creperanno comunisti, Matteo Salvini è diventato il nuovo mostro italiano, Sanremo mi disgusta, Sala smetta di rompere le balle su smog e fumo e faccia controllare le caldaie…”

Nell’intervista esclusiva rilasciata a Le Fonti Tv, il direttore editoriale di Libero Vittorio Feltri ha commentato con la nostra Manuela Donghi le questioni spinose dell’attualità: “In Emilia-Romagna creperanno comunisti, Matteo Salvini è diventato il nuovo mostro italiano, Sanremo mi disgusta, Sala smetta di rompere le balle su smog e fumo e faccia controllare le caldaie…”

In Emilia creperanno comunisti, il pd ha vinto una tappa non il giro d’Italia

In Emilia Romagna creperanno comunisti, sono comunisti dai tempi di Stalin e non vogliono di certo cambiare colore. Che gli emiliani diventino tutto d’un tratto comunisti è improbabile. E comunque l’affermazione della Lega è importante, hanno ottenuto numeri notevoli. Dopo il risultato delle elezioni, mi ha stupito l’eccessivo entusiasmo del PD. Sembra che abbiano vinto la guerra mondiale, anzi il Giro d’Italia. E invece hanno conquistato solo una tappa. Non mi sembra il caso di montarsi la testa, se la monta chi non ce l’ha e loro non ce l’hanno.

Matteo Salvini nuovo mostro italiano, chi non e’ rosso e’ un idiota

Salvini è stato attaccato in modo feroce, la cosa sorprendente è che anche a elezioni concluse gli attacchi continuano. Salvini è diventato il mostro italiano, è divento l’obiettivo preferito di tutti, anche in modo violento. Chi non è rosso e progressista è considerato un idiota da prendere a calci nel culo.

Ordine dei giornalisti dannoso, darei fuoco alla sede

L’Ordine dei Giornalisti non difende i giornalisti ma li attacca per motivi politici. Prendiamo il caso di Virginia Raggi, quando abbiamo titolato “Patata bollente”. La malizia dell’Ordine, e non solo, è dare a questo titolo un’interpretazione sessista. Recentamente, Italia Oggi ha proposto un titolo analogo sull’ex ministro Fioramonti e non c’è stata alcuna reazione. Questo perchè la Raggi è una donna, mentre Fioramonti è un uomo. Mi domando che tipo di logica venga applicata nel giudizio. Io non devo dare alcuna giustificazione dei titoli che faccio su Libero. Io non mi difendo, anzi attacco. Se potessi darei fuoco alla sede dell’Ordine che è dannoso.

Matteo Salvini, errore al citofono? Ma se i giornalisti suonano a tutti…

Sulla questione di Matteo Salvini e del citofono, dico una cosa. Se ho il sospetto che nel mio palazzo abita uno spacciatore, vado direttamente in questura. Però mi sembra che andare a suonare il campanello non sia la fine del mondo. Quando succede qualcosa, tutti i giornalisti vanno a suonare ai citofoni e nessuno dice niente. E allora, noi possiamo farlo, mentre Salvini no. Comunque, in ogni caso, non si giustifica una polemica che va avanti da settimana. E’ vero che Salvini è a capo di un partito politico ma è anche un cittadino comune e come cittadino comune non ha fatto niente di male. Non esistono cittadini di serie A e di serie B, bisogna giudicare tutti con lo stesso metro.

Nicola Zingaretti ringrazia le sardine: forse le paga?

Mi domando, anche con inquietudine, chi paga l’organizzazione delle sardine. Abbiamo visto che hanno palchi e attrezzature importanti per i loro raduni. Qualcuno pagherà. Ma chi? Io non dico che sia Zingaretti, ma visto che li ringrazia, li ringrazia de che? E’ un sospetto un’ipotesi, non me la sento di spacciarla per verità. Mentre sul Movimento 5 stelle, dico che l’Italia ha l’unico Governo al mondo sostenuto da un morto. Se fossi il capo dello Stato, indirei nuove elezioni politiche in modo di sintonizzare la maggioranza di Governo con il sentire degli italiani.

Giuseppe Sala non rompa le balle sul fumo, piuttosto faccia controllare le caldaie

Milano non è una città inquinata, è la città italiana più longeva, quella con l’aspettativa di vita più lunga. Allora questo vuol dire che lo smog fa bene. Se a Milano si campa di più, seppur con lo smog, e altrove si crepa prima senza smog, cosa dobbiamo pensare? Per quanto riguarda il blocco del traffico, segnalo a Sala che anche la Raggi a Roma ha adottato un provvedimento analogo, impedendo la circolazione anche alle automobili diesel euro 6, che non inquinano. E infatti, bloccata la circolazione, lo smog di Roma non è sceso, anzi è aumentato. Poi mi chiedo come Sala non capisca come lo smog sia legato piuttosto agli impianti di riscaldamento che non sono a norma. E chi li controlla? Invece di rompere le balle sul fumo, Sala organizzi delle squadre che vadano a controllare le caldaie che emettono sostanze nocive. Invece lui si preoccupa delle sigarette. Addirittura gli ho sentito dire che una sigaretta inquinerebbe più di una locomotiva. Se vogliono spacciare queste dichiarazioni come barzellette, va bene ma le spacciano per vere vuol dire che non stanno bene. Bisogna chiamare gli infermieri.

Amadeus chi? Non guardo il Festival di Sanremo, mi disgusta
Amadeus chi? Ah, quello che presenta il Festival? Devo dire che quel signore lì non mi è antipatico, certo adesso ogni due minuti compare in televisione. Stiamo parlando di Sanremo da almeno un mese. Non è ancora cominciato il Festival e a me ha già rotto. Me ne guardo bene di vedere il Festival. Purtroppo in quei giorni in televisione non si può vedere altro perchè è un tutto un pre-Sanremo, post Sanremo, prima del Festival, dopo il Festival, chiacchiere, giornali. Non capisco perchè questa manifestazione susciti ancora così tanto interesse. Uno poi è libero di guardare ciò che vuole, a me personalmente disgusta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top