Il contratto di governo? Un inedito politico-costituzionale