Il calciomercato ai tempi del covid19

Da Stankovic all’Inter, a Cavani al Palermo fino a Nainggolan alla Roma: solo qualche anno fa, grazie alla finestra invernale del calciomercato, si poteva rimettere in piedi una stagione o fare il colpaccio per concluderla al meglio. E spesso i presidenti non badavano a spese. Nel gennaio 2021, però, non c’è stato nessun acquisto degno di nota e addirittura alcuni scambi sono sfumati per la difficoltà nel colmare un divario di “soli” quattro milioni di euro. Segno che la pandemia, con i bilanci societari in affanno e i mancati introiti dagli stadi, ha colpito anche il dorato mondo delle trattative. Ma per quanto tempo saremo costretti a rinunciare a sognare con i grandi colpi di mercato? Lo abbiamo chiesto a Vincenzo Cuscito di Moneyfarm, ospite del nostro Giacomo Iacomino nella puntata speciale di Advisory Update.

Scroll to top