Gianluigi Nuzzi: “tesserini e appalti: il diavolo del vaticano sono i privilegi”

Alan Friedman a Christine Lagarde, "Dimettiti!" - What about politics - Le Fonti Tv
https://www.youtube.com/watch?v=Wty3Z-HkaTM&feature=youtu.be

“Il diavolo è mantenere i propri privilegi che in Vaticano hanno la forma di una piramide. Ci sono quelli più semplici, ad esempio i tesserini che consentono di comprare beni come elettrodomestici senza Iva, e rappresentano quindi un buon risparmio. Questi tesserini sono destinati ai dipendenti del Vaticano e a chi vive in Vaticano, quindi in totale 5 o 6 mila. Quando è arrivato Papa Francesco, però, ne ha trovate oltre 30.000. Al secondo step della piramide dei privilegi, c’è avere la casa in Vaticano, dove talvolta non paghi nemmeno il canone. Il gradino superiore è rappresentato dagli appalti. Quando arrivò Gotti Tedeschi fece fare da McKinsey delle analisi sui valori degli appalti e si scoprì che i costi degli appalti erano lievitati del 300% o 400%. Questo è un sistema di privilegio, di controllo del denaro. Peccato che quel denaro appartenga ai cittadini, non quelli vaticani, ma ai cittadini del mondo che danno le offerte. Se le offerte fossero tracciabili come i pacchi di Amazon, avresti la rintracciabilità di dove va a finire il denaro, e avresti più voglia di fare del bene”.

News correlate...